Benvenuti in Studio Aurora !

immagine blog
2021-05-05 14:06:58
Informazioni utili sulla cedolare secca al 10%

Scopri in questo articolo informazioni utili sulla cedolare secca al 10%; affidati alla professionalità di Studio Aurora Srl

Cedolare secca oppure no? E a quanto ammonta? Domande che, forse, ti stai ponendo se pensi di affittare un immobile. È questo, infatti, uno dei tanti aspetti fiscali da considerare.

 

I vantaggi della cedolare secca

La cedolare secca è un regime facoltativo con il quale si paga un’imposta che sostituisce l’Irpef e le addizionali, limitatamente alla parte che deriva dal reddito dell’immobile. Scegliendo questo tipo di regime non si pagano l’imposta di registro e l’imposta di bollo, previste nel regime ordinario per la registrazione, la risoluzione e la proroga dei contratti di locazione. L’unica imposta che si deve pagare con la cedolare secca è l’imposta di registro per la cessione del contratto di locazione.

Tale regime può essere scelto al momento della registrazione del contratto o negli anni successivi per gli affitti pluriennali. Nel secondo caso le imposte di bollo e di registro pagate all’inizio non sono rimborsabili.

Quando vi è la proroga del contratto di affitto, la conferma della cedolare secca deve essere comunicata entro 30 giorni dalla data di scadenza del contratto.

 

Lo svantaggio della cedolare secca

Optando per questo regime facoltativo, il proprietario dell’immobile rinuncia in automatico a poter chiedere l’aggiornamento del canone di locazione, anche se questo è previsto nel contratto.

 

Cedolare secca: quale percentuale?

In provincia di Modena è stata confermata la cedolare secca al 10%, per quasi tutti i Comuni. Grazie alla Legge di Bilancio vale per i sei comuni Ata (Alta Tensione Abitativa): Modena, Carpi, Campogalliano, Castelfranco, Formigine e Sassuolo. Con il Decreto Milleproroghe è stata estesa anche ai comuni “calamitati”, sebbene per il 2020 tale possibilità era stata esclusa per quelli oltre i 10mila abitanti (Mirandola, Finale, San Felice, Novi, Soliera, Nonantola, Bomporto, Spilamberto, Castelnuovo, Vignola, Castelvetro, Maranello, Fiorano, Pavullo). Per loro la cedolare secca era al 21%. Ancora oggi, sebbene la cedolare secca sarebbe dovuta tornare al 10%, alcuni dei Comuni “calamitati” con più di 10mila abitanti applicano ancora quella al 21%.

 

Anche per evitare il peso delle incombenze fiscali e tecniche, con i continui aggiornamenti a cui sono sottoposte, per la locazione del tuo immobile, puoi rivolgerti a noi di Studio Aurora AFFITTI. Operiamo a Modena e Provincia. Contattaci allo 059.815555 o via mail a info@studioaurora.net. Altrimenti ci trovi a Bastiglia (Mo) in Piazza Repubblica, 2/V - 2/Z.